OLTRE LE MURA

OLTRE LE MURA DEL SILENZIO

“Rappresentare la differenza e l’Altro nelle donne è quanto di più facile possa accadere – sottolinea Anna Spadafora, direttore dell’Associazione culturale Progetto Emilia Romagna, co-organizzatrice del convegno Oltre le mura del silenzio. Il contributo delle donne: dai monasteri alle moderne imprese internazionali, insieme all’AIDDA –, proprio per questo oggi conta la testimonianza delle donne che hanno dato e danno un apporto essenziale al viaggio della vita in direzione della qualità, nella famiglia, nell’impresa, nella società. E questo convegno ha messo in evidenza tale apporto dai monasteri alle moderne imprese internazionali di settori in cui il contributo delle donne non è temuto e negato, ma trova la valorizzazione che merita. Per queste donne, lontane dal ‘rumore perpetuo’, il silenzio non può essere negato o imposto, ma diviene occasione straordinaria di parola, base del fare, della poesia, dell’industria e della comunicazione. E in questo convegno ciascuno, uomo o donna che sia, ha la chance di acquisire elementi per andare ‘oltre le mura del silenzio’, avviare la battaglia per la libertà della parola e vivere senza la paura della differenza e della varietà”.

Il Convegno nazionale si è tenuto il 1° ottobre 2010 al Palazzo Ducale di Modena (Accademia Militare), con il patrocinio di Comuni e Province di Modena e Reggio Emilia, Camera di Commercio di Modena, Regione Emilia Romagna. All’introduzione di Anna Spadafora (psicanalista, direttore dell’Ass. Culturale Progetto Emilia Romagna, collabora a diverse testate, fra cui “La città del secondo rinascimento”), hanno fatto seguito gli interventi di Dolores Boretti (storica, curatrice di diverse pubblicazioni fra cui La cucina dei conventi e dei monasteri e Il Messale dei Templari di Reggio Emilia), Sergio Dalla Val (psicanalista, cifrante, presidente dell’Associazione Culturale Progetto Emilia Romagna e dell’Associazione Il secondo rinascimento), Enrico Grani (amministratore delegato del Gruppo Grani & Partners), Carlo Sini (ordinario di Filosofia Teoretica all’Università Statale di Milano, Accademico dei Lincei, membro dell’Institut International de Philosophie di Parigi, oltre che autore di numerosi libri tradotti in varie lingue, collabora con vari giornali fra cui “Il Corriere della Sera”), Carlo Alberto Sitta (poeta, scrittore, direttore della rivista “Steve”), Adriana Valerio (presidente della Fondazione P. Valerio per la Storia delle Donne, docente di Storia del Cristianesimo all’Università Federico II di Napoli, autrice di numerosi libri e curatrice di progetti editoriali per la valorizzazione delle donne nel cammino delle società), Sandra Albanelli Zinelli (presidente dell’AIDDA – Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda – Delegazione Emilia Romagna).

Il convegno Oltre le mura del silenzio (promosso e organizzato dall’equipe di Cifrematica di Modena lungo la collaborazione con l’Associazione Progetto Emilia Romagna) è stata l’occasione per rintracciare l’apporto che le donne hanno dato in vari ambiti della società, prendendo spunto da documenti inediti sulla vita dei monasteri femminili di Modena e Reggio Emilia, che dissipano il pregiudizio che assegnava alle monache il ruolo di “sepolte vive” e dimostrano l’importanza del loro ruolo nell’arte, nella cultura, nell’educazione e nell’amministrazione dei patrimoni.